Demolire un’automobile: quali dati deve contenere il certificato di rottamazione

Il certificato di rottamazione e demolizione è un documento composto da più parti che contiene un sacco di dati utili. Ogni parte deve essere completa altrimenti il certificato può esser considerato non valido e no si può procedere con l’eliminazione del veicolo del PRA presso il punto ACI.

Dati anagrafici del proprietario del veicolo

Una parte del certificato di demolizione riguarda i dati del proprietario. È quindi necessario recarsi al centro di demolizioni e autodemolizioni a Roma con un documento di identità valido. Se l’operazione fosse assegnata da una persona diversa dal proprietario, questa dovrà portare con sé un documento di indennità suo, del proprietario o una copia e anche una delega.

Dati identificativi del veicolo

Una seconda parte del certificato di rottamazione riguarda il veicolo che va demolito. Si devono specificare marca, modello e classe del mezzo. Devono esser riportate sul certificato anche la targa e il numero di telaio del veicolo.

Dati relativi al centro di demolizione

Non solo i dati del veicolo e del suo proprietario, ma perché il certificato di rottamazione possa essere considerato valido, allora è necessario che contenga anche i dati relativi al centro di demolizioni e autodemolizioni a Roma. Lo scopo è accertarsi che il veicolo sia stato preso in carico da centri abilitati e autorizzati a tale procedure.

Devono essere inseriti il numero di registrazione e la firma del titolare legale dell’impresa che si occupa delle rottamazione rilascia questo certificato. Deve anche esser indicata l’autorità o l’ente che ha rilasciato l’autorizzazione allo smaltimento degli autoveicoli.

Altro

Non è finita qui, perché i dati contenuti nel certificato di autodemolizioni a Roma continuano. Perché sia regolare, il certificato deve specificare la data e l’ora di ritiro del veicolo in quesitone, sono evidenziate anche la data e l’ora in cui è stato rilasciato il certificato stesso. Il documento contiene anche l’impegno a togliere dal PRA il veicolo in questione entro un limite di massimo 30 giorni.