I consigli pratici migliori per chi ha il pozzo nero

Chi ha  un pozzo nero dovrebbe fare più attenzione a diversi dettagli che diventano però fondamentali per il coretto funzionamento della vasca di raccolta delle acque reflue di casa.

Attenzione all’uso dell’acqua

La prima cosa da fare per evitare di dover richiedere spesso un servizio di autospurgo a Roma e pulizia, è fare attenzione all’uso dell’acqua. Più acqua si usa e si spreca, più velocemente si alzerà il livello all’interno del pozzo, costringendo a richiedere più volte l’anno la pulizia. Ci sono diversi modi per evitare che il pozzo si riempia con velocità. Anzitutto, è indispensabile imparare a chiudere il rubinetto quando non serve l’acqua come quando ci si spazzola i denti. Un altro consiglio davvero molto utile è preferire dei cicli ecologici quando si avviano lavatrice e lavastoviglie. Tutti i moderni elettrodomestici hanno programmi ecologici che fanno risparmiare moltissima acqua e anche energia elettrica, potendo anche contenere i costi in bolletta.

Usare un filtro per il lavandino in cucina

Pe evitare che nel pozzo nero vadano a finire anche piccoli pezzetti di cibo che fermentano e crea odori molto forti, è possibile pensare di mettere un tappo con il filtro per il lavandino in cucina. Ci sono moltissimi pezzettini che vanno a finire giù nel tubo della cucina, creando anche dei residui maleodoranti che risalgono i tubi. Per poter evitare questo problema, basta prendere uno di questi tappi con il filtro che ha lo scopo di bloccare ogni singola particelle di cibo affinché non finiscano nello pozzo nero dove possono anche alterare il delicato equilibrio batterico che consente una parziale depurazione delle acque di scarico.

Preferire carta igienica ecologica

Per evitare di dover chiamare spesso per un servizio di autospurgo a Roma è anche una buona idea iniziare a preferire la carta igienica ecologica al posto di quella normale. La carta normale non dovrebbe nemmeno finire nello scarico perché crea un problema di massa all’interno della vasca del pozzo nero, riempendolo eccessivamente. La carta igienica ecologica si scioglie e non crea alcuna massa nel pozzo.